I Dammusi

ORIGINALS DAMMUSI

Le abitazioni sono esposte sul versate sud e questo dona la migliore condizioni, con zone giorno ben illuminate e zona notte fresca e riparata dalla calura estiva. All’interno di tutte le abitazioni troverete:

  • le colorate maioliche originali;
  • le “casene”, tipiche nicchie scavate nelle mura dei dammusi;
  • i “porte di una vota”, i tipici infissi recuperati e ristrutturati secondo tradizione.

 

All’esterno dei dammusi troverete numerosi elementi tradizionalmente caratteristici:

  • il terrazzo esterno rivolto verso sud capace di donarvi panorami mozzafiato, “u passiature”;
  • “a ducchena”, le tipiche sedute esterne in pietra;
  • “a isterna”, utilizzata per conservare l’acqua piovana raccolta dai tetti;
  • “a canallata”, ovvero la condotta che convoglia l’acqua dei tetti nella cisterna;
  • lo spazio che veniva utilizzato per la lavorazione del frumento, detta “aira”;
  • “u stinniture”, uno spazio destinato all’appassimento delle uve ed alla successiva produzione del passito;
  • “i mura niviri”, ovvero i muretti in pietra lavica neri, che incorniciano gli spazi e segnano i confini;
  • “u iardineddru”, uno spazio destinato al relax dove troverete due comode amache perfette se volete dedicarvi alla lettura;
  • “i tetteri”, i tradizionali tetti a volte;
  • “u rustipisce”, il barbecue destinato alle vostre indimenticabili grigliate;
  • “u furnu”, il forno a legna;
  • “a pila”, il lavatoio in pietra lavica;
  • “a doccia pi fora”, ovvero una seconda doccia esterna.

Con Originals Dammusi vivrete la vostra vacanza immersi nella tradizionale atmosfera del dammuso. In una dimensione unica tra storia e cultura contadina, nella Perla Nera del Mediterraneo. L’intero complesso è circondato da numerose colture tradizionali, tra le quali: alberi di ulivo, piante di capperi e viti. In più alberi da frutta doneranno agli ospiti dei dammusi numerosa frutta fresca della quale godere, offerta dagli alberi di pesche, limoni, arance, mandarini, nespole, gelso, mandorlo, fichi e fichi d’india.
Completano l’area verde: colorati oleandri, rose gialle, rosse e numerose piante aromatiche come: come timo, salvia e rosmarino.

Uno sguardo verso l’Africa e i tramonti…

ORIGINALS DAMMUSI

Scaurodal greco; scalo, posto di sbarco. Situato in alto sulla falesia, il villaggio di Scauri, è rinomato per il suo pittoresco porticciolo, antico approdo romano rivolto verso le coste della Tunisia dal quale poter noleggiare barche e gommoni per osservare le coste più imponenti dell’isola, raggiungendo a nuoto le spiaggette di ghiaia dietro isola.

Abitato fin dall’antichità, oggi Scauri è un tranquillo paesino che con i suoi ottimi ristoranti e negozi di vario genere è il punto di riferimento nella parte occidentale dellisola.

L’acceso al mare più vicino a Scauri è la zona dello scalo vicino al porto.. Scauri è collegata con Pantelleria da regolare servizio di autobus di linea, tuttavia, avere un mezzo di locomozione risulta, anche qui, indispensabile.

Attualmente Scauri rappresenta uno degli approdi più interessanti e vivaci del Mediterraneo. UnoNoveTre Liquid Art Gallery, una galleria darte contemporanea che ha dato il via a una profonda trasformazione del luogo, due locali dove ascoltare buona musica e deejay set e soprattutto bere un aperitivo al tramonto: sul mare c’è Kayà Kayà; più in collina Curnutazzi Bar. Non mancano, ovviamente, i ristoranti. I vegani e i vegetariani possono provare il menù a loro dedicato nel ristorante La Nicchia che ogni lunedì propone la cucina di Destino Vegetariano. Per chi vuole un menù tradizionale c’è lo storico La Vela oppure il più recente Osteria Degli Artisti. E per i palati più esigenti un menù d’eccellenza all’Alta Marea. A luglio, infine, è prevista la Sagra dei Pescatori, manifestazione che celebra l’eco pesca sostenibile con lo slogan ‘pesce e vino a chilometro zero’.